Capsule wardrobe: che cos’è

Per capsule wardrobe si intende una mini collezione di capi che abbinati tra loro danno origine ad innumerevoli outfit.

Per capirne la struttura, pensate ad una piramide. All’apice troveremo un capospalla: una giacca, un cappotto o un cardigan a seconda delle esigenze. Nella parte inferiore attigua ci saranno un pantalone, una gonna, un abito e gli immancabili jeans. Subito sotto è la volta dei top ed infine, alla base della piramide, saranno situati tutti gli accessori.

Capsule wardrobe: per chi è utile

Creare una capsule wardrobe risulta di fondamentale importanza per le persone che hanno la necessità di creare un guardaroba ex-novo per svariati motivi.

Ad esempio, chi ha cambiato la propria taglia, in seguito ad una perdita di peso o, al contrario, o ad un incremento dello stesso, magari per colpa della menopausa.

Anche nel caso di una gravidanza, senza essere obbligate a rifarsi l’intero guardaroba, potrebbe essere utile acquistare determinati capi di abbigliamento, che verranno utilizzati solo durante il periodo della dolce attesa.

Altri casi di necessità

La capsule wardrobe è molto utile per tutti coloro che possiedono un guardaroba ben fornito ma lo vogliono rendere più efficace e versatile. In questo caso, avendo già a disposizione molti capi, sarà quindi possibile crearne più di una.

Potrebbe presentarsi anche il caso di uno studente o di una studentessa che entra a far parte del mondo del lavoro.

Probabilmente il suo armadio sarà ben fornito di abiti ed accessori per il tempo libero e quindi non adeguati al mondo lavorativo, che richiede invece un guardaroba professionale.

Come scegliere i singoli capi

Tutti i capi della capsule wardrobe devono essere coerenti tra di loro, al fine di poter essere abbinati con estrema facilità.

È importante che rientrino tutti all’interno di un’unica palette cromatica, l’ideale è che corrisponda alla vostra palette colori di riferimento (per maggiori dettagli vai alla mia pagina Analisi del colore).

Devono essere anche coerenti per tipologia di tessuto; meglio quindi scegliere dei tessuti infra-stagionali.

Ultimo ma non meno importante, tutti i capi devono fare riferimento ad un unico stile, il vostro.

Capsule wardrobe
Credits @Pinterest

Il budget per l’intera capasule

Il budget da destinare alla capsule wardrobe varia a seconda della capacità di spesa di ognuno ed anche in base alle singole necessità.

Se il budget è limitato si prediligeranno marche a basso prezzo e capi basici, che si potranno sfruttare anche le stagioni future.

Se non volete rinunciare a qualcosa “alla moda” potete giocare con gli accessori, che nel caso delle catene low-cost sono accessibili e daranno al vostro look finale un tocco glamour.

Se il budget è elevato si può valutare se destinarlo interamente ad un’unica capsule oppure se suddividerlo ed acquistarne più di una.

Il budget da destinare alle varie tipologie

Il budget da impiegare per l’acquisto della capsule wardrobe, va suddiviso per le varie tipologie della stessa, in modo decrescente, partendo dal capospalla fino ad arrivare agli accessori.

I capi al vertice della piramide sono quelli che vengono utilizzati di più ed anche quelli più versatili, è consigliabile quindi investire di più.

Attenzione, le borse e le scarpe sono esclusi, poiché è a discrezione di ognuno decidere quanto spendere per questi accessori. C’è chi desidera avere tante paia di scarpe da acquistare a poco prezzo e chi invece preferisce comprarne uno o due paia ma di qualità.

Se vuoi un aiuto nel costruire la tua capsule wardrobe visita la mia pagina Analisi del guardaroba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *